“Facciamo Radio perché ci fa stare bene, perché molte delle persone che l’hanno attraversata sono uscite dal circuito dei servizi di salute mentale. L’obiettivo che ci poniamo è questo: non essere più cittadini che “pesano” sul sistema, ma proporre al sistema competenze, risorse ed energie che ci permettano di riacquistare una contrattualità sociale ed una autonomia”.

 

Radio Liberamente, nata nel 2008 nell’ambito della programmazione dello sportello Social Point (servizio del Dipartimento di Salute Mentale di Modena gestito in convenzione dal consorzio di Solidarietà Sociale), grazie ad un progetto presentato dal Circolo Culturale Left-Vibra, ha facilitato e sostenuto la crescita, la formazione ed il protagonismo dei cittadini inseriti nelle sue attività.

Il numero dei partecipanti è piuttosto variabile, spesso ospitiamo studenti durante il loro periodo di stage e volontari: per questo il progetto è sempre aperto ad accogliere nuove energie; negli anni abbiamo coinvolto attivamente un centinaio di persone che si sono sperimentate alla nostra consolle.

Gli speakers coinvolti nel progetto hanno nel tempo sviluppato autonomia e competenze sempre maggiori, portando ad una conseguente crescita degli impegni della radio.

Ogni redattore ricopre un ruolo fondamentale: quasi tutti hanno partecipato a diverse formazioni tenute da tecnici collaboratori del Vibra o del social Point come quella sull’utilizzo della voce, sulle competenze tecniche di montaggio, post produzione, editing, sulla comunicazione, nozioni di giornalismo e media partnership.

Dal 2016 Radio LiberaMente organizza e gestisce un laboratorio base, aperto alla cittadinanza, per imparare a fare gli speakers radiofonici, a cui hanno partecipato nuovi cittadini che accedono ai servizi di salute mentale e non da cui sono nate nuove trasmissioni.

Da Maggio 2015 viene prodotta una trasmissione ideata e pensata per Krock Radiostation, storica radio rock di Scandiano, in onda in FM ogni venerdì dalle 18 alle 19.

Radio Liberamente fa parte del network nazionale delle radio delle salute mentale “Larghe Vedute“. Radio Ohm, emittente Torinese, dedica una fascia oraria quotidiana alle trasmissioni prodotte dal network a cui anche RL contribuisce.

Nel 2017 nasce “Giving Voice” progetto finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, assieme ai partner Caleidos cooperativa sociale, Associazione Porta aperta, Centro la noce – A.V.P.A Croce Blu, Scuole materne Edison ed Insieme in Quartiere per la Città. Il progetto, coordinato e promosso dai redattori di Radio Liberamente, nasce con l’obbiettivo di integrare, di dar voce a tutte quelle realtà e a quelle storie che difficilmente troverebbero spazio in un contesto più commerciale e di essere sempre più strumento di comunità tramite cui raccontare la città. Inoltre la radio è diventata occasione di lavoro per alcuni  dei suoi redattori tramite l’avvio di quattro tirocini formativi presso il Circolo Culturale Left-Vibra. L’obiettivo è che la Radio possa sostenersi da sola, nel libero mercato, grazie alle proposte di collaborazione che ci possono arrivare da varie realtà.

Radio Liberamente negli anni è stata media partner di diversi festival, tra cui Màt settimana della salute mentale e Festa dell’altra economia, curando la comunicazione tramite i social media, producendo articoli, occupandosi di animazione e presentazione di eventi e producendo interviste sia video che audio.

Oltre alla realizzazione di format radiofonici a loro modo originali, ci siamo specializzati nella ideazione e realizzazione di spot radiofonici in genere per promuovere serate e manifestazioni. Gli spot sempre molto divertenti ed originali sono inseriti nelle nostre trasmissioni e trasmessi da diverse emittenti locali e non.

Link ad alcuni dei nostri spot:

Màt

Natale da Matti

Enjoy the Park