Da Roma alla Divina Commedia

pubblicato in: Newsletter | 0

Ciao a tutti e benvenuti all’appuntamento con la nostra newsletter. Noi siamo carichissimi perchè ci stiamo preparando alla nuova edizione di Màt-Settimana della Salute Mentale di Modena. Un appuntamento che si rinnova ogni anno e che non perde la sua importanza ed il suo profondo significato. Le iniziative saranno numerose e noi, come sempre, realizzeremo videointerviste e “radiocronache” per raccontarvi molto di quello che succederà. Naturalmente durante la settimana Màt (giunto, è bene ricordarlo, alla sua undicesima edizione) noi non andremo in onda con le nostre classiche trasmissioni (non ce ne sarebbe il tempo materiale), ma già dalla settimana successiva rieccoci in diretta con “Parkour” il martedì, “Un mercoledì da leoni” e il tradizionale “Dieci alle Cinque” del giovedì pomeriggio .Le scorse settimane sono state dedicate principalmente a “Parkour”, realizzando frizzanti programmi con la partecipazione di molti componenti della Radio. Gli argomenti trattati sono stati molti e, come nostro solito, si è passati con disinvoltura da tematiche più “leggere” ad interventi più profondi  e anche, lasciatecelo dire, culturali. Elencarli tutti non avrebbe senso (chi ascolterebbe dopo le trasmissioni?) ma qualcosa naturalmente si può dire. Martedì 28 Settembre, ad esempio, si è accennato al concetto di “perturbante”, una strana sensazione descritta ed approfondita con rigore da Sigmund Freud in uno dei suoi tanti celebri testi. Sara, che ormai abbiamo conosciuto come grande appassionata del mondo “anime”, ci ha invece incuriosito con alcune divertenti notizie dal mondo del Giappone, mentre Giuliano ha trasmesso la celeberrima “Centro di gravità permanente” di Franco Battiato, per lui fonte di ispirazione e in qualche maniera evocatrice del “mistero” della vita .Roma è stata in un certo senso protagonista della puntata, sia come motivo musicale (“Grazie Roma” di Antonello Venditti è stata presentata dal nostro Luca), sia per l'”invasione” dei cinghiali di cui è stata oggetto, come, in realtà, è accaduto anche in altre città d’Italia e come ci ha raccontato Lucio durante il suo intervento.Varia e stimolante è stata anche la puntata del 5 Ottobre, con le nostre Lucia e Agnese e il loro straordinario viaggio tra le pagine de ” Divina Commedia” di Dante. Ci si è infatti addentrati nel mitico terzo Canto dell’Inferno e si è creata un’atmosfera “sospesa” molto interessante, che ci auguriamo possa essere arrivata anche agli ascoltatori. Luca ha esposto alcune sue riflessioni riguardanti l’attuale situazione in Afghanistan e la condizione delle donne in quei luoghi, e sull’attualità è rimasta anche Anna che ha raccontato del recente blocco di Whatsapp, Facebook ed Instagram, riflettendo su quanto ci sentiamo ormai persi senza i nostri social network, anche se solo per breve tempo. Alberto, sempre sul pezzo per ciò che concerne le Arti Visive, ha parlato della sua visita al museo Mambo di Bologna. Un’ occasione per riflettere, ancora una volta, sullo stravagante mondo dell’arte contemporanea. Tutto questo non basta? Non vi resta allora che ascoltare le nostre intere trasmissioni, non mancheranno delle sorprese! E, ci raccomandiamo, vi aspettiamo a Màt, ormai si inizia…