Come un cane ti può allungare la vita

pubblicato in: Newsletter | 0

Fin da quando sono nato ho sentito dire che i cani sono i migliori amici dell’uomo. Asserzione abbastanza azzardata, e in un certo senso avvilente, perchè ho sempre pensato che se dobbiamo trovare veri amici tra gli animali allora non siamo messi molto bene.

Col tempo però mi sono dovuto sostanzialmente ricredere. Per prima cosa, arrivando a conoscere, attraverso l’esperienza diretta, i profondi sentimenti che anche un cane può provare, e , in un secondo momento, grazie all’attenzione sempre maggiore che già da diversi anni libri, giornali e mass-media in generale dedicano ai nostri amici a quattro zampe, insistendo nel raccontare i benefici che questi animali arrecano all’uomo. Già da qualche tempo, si promuove l’importanza della pet therapy, raccontata e consigliata dai insigni psicologi e studiosi.

Si, perchè sembra che  i vantaggi derivanti dalla compagnia di un animale domestico possano essere fondamentali sopratutto per persone con disagio psichico. Ma, attenzione attenzione, ora pare che, per quanto riguarda più specificatamente i cani , i benefici siano anche a livello fisico. Anzi, forse esagerando un pò, ma neanche troppo, si potrebbe dire che un cane può salvare la vita, o quantomeno allungarla.

Già era noto che la presenza di un cane potesse contenere, se non addirittura allontanare , asme e allergie respiratorie. Ma la novità sta in uno studio pubblicato sulla rivista ” Scientific report” e realizzato dall’Università di Uppsale in Svezia, e svolto attraverso l’analisi della salute di oltre 3,4 milioni di svedesi nel corso di un tempo di 12 anni. Secondo i suoi risultati, la vita insieme a un cane potrebbe diminuire in modo sensibile la possibilità di incorrere in infarti e ictus. Addirittura sembrerebbe che l’amicizia con un amico a quattro zampe potrebbe diminuire del trentatre percento le possibilità di morire prematuramente. Lo studio è stato realizzato in maniera veramente accurata, considerando numerose variabili relative alle persone coinvolte in questa ricerca, come età, sesso , stato civile, nonchè il possesso, per l’appunto, di un cane.

Mwenya Mubanga, una delle ricercatrici, ha sottolineato come i benefici arrecati dal cane siano massimi per gli individui che vivono da soli. E,risultato davvero originale e su cui ci sarebbe da indagare, i vantaggi raggiungerebbero il top se il cane appartenesse ad una razza selezionata originariamente per la caccia ( chissà poi perchè). Guardate, non sono un ricercatore e non posso smentire nè confermare questi dati veramente straordinari. Mi sento però di dire, pur con estrema cautela e con il beneficio del dubbio, che conclusioni del genere possano fare luce anche sul rapporto che può sussistere tra lo stato psicologico di una persona e la sua effettiva salute fisica. Non condivido l’opinione, che mi e capitato di sentire da alcune persone, secondo cui  il buonumore e il pensiero positivo potrebbero addirittura allontanare malattie fisiche.Mi sembra una teoria troppo irrazionale e fantasiosa. Può essere però che in alcune circostanze uno stato di quiete e di serenità possano in qualche modo aiutare a sopportare meglio eventi spiacevoli, rappresentando un modo per affrontare la vita con maggiore tranquillità. E questo al cuore fa sicuramente bene.

E’ forse in questa prospettiva che la presenza di un cane può aiutare. E’ lo stesso studio svedese, tra l’ altro, ad evidenziare come non sia ancora del tutto chiaro una corrispondenza causale stretta tra il possesso del’animale e la salute del padrone. Non è esclusa assolutamente la possibilità che i risultati fin d’ora descritti possano essere determinati da altre variabili. Anche se sussistono indizi che porterebbero ad evidenziare un legame diretto tra cani e salute. Tove Fall, coordinatore della ricerca, ha sottolineato che chi vive con un cane tende ad avere livelli più alti di attività fisica, e noi ben sappiamo come quest’ultima abbia risvolti importanti anche sui problemi cardiovascolari.

Insomma, non avete più scuse : se vi sentite soli, se volete vivere a lungo, se desiderate che il vostro cuore gioisca insieme a voi, prendete un cane. Se anche per caso non riuscirete a godere di questi benefici fisici cosi importanti, avrete comunque la compagnia fedele e rassicurante di un piccolo grande amico, che non vi abbandonerà mai. Mi permetto tra l’altro di consigliare un cagnolino agli anziani e ai bambini. I primi godrebbero sicuramente di una maggiore serenità e buonumore, i secondi, a patto che venga a loro affidata la cura dell’animale, imparerebbero il senso di responsabilità divertendosi.